Regolamento REACH

Il regolamento REACH (CE) n. 1907/2006 concernente la registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione delle sostanze chimiche è entrato in vigore il 1° giugno 2007. Attraverso una identificazione preventiva e più efficace delle proprietà intrinseche delle sostanze chimiche, esso punta a migliorare la tutela della salute umana e dell'ambiente. Di conseguenza, le aziende che utilizzano sostanze, preparati e articoli chimici devono prendere misure al fine di garantire la sicurezza dei loro prodotti e dell'uso che ne viene fatto.

Le aziende che fabbricano o importano sostanze in quanto tali o in quanto componenti di preparati e, in alcuni casi, persino di articoli, nell'Unione europea e nello Spazio economico europeo, sono tenute a registrare queste sostanze presso l’Agenzia chimica europea (ECHA), a meno che non beneficino di una esenzione dal REACH. Se una sostanza non è stata preregistrata e registrata nel rispetto delle scadenze prestabilite, la produzione o l'importazione non saranno consentite, con dirette conseguenze anche sull'utilizzo a valle di tali sostanze.

Trattandosi di un regolamento dell'Unione europea, il REACH trova applicazione diretta in tutti gli Stati membri, inclusi i paesi dello Spazio economico europeo.

Registrazioni REACH dei prodotti Paroc

A norma del regolamento REACH, i fabbricanti e importatori hanno l'obbligo di registrare le sostanze già presenti sul mercato UE (le cosiddette sostanze soggette a regime transitorio) entro dicembre 2010 se la loro produzione supera le 1000 tonnellate all'anno. La dichiarazione scaricabile selezionando il collegamento riportato di seguito attesta che il Gruppo Paroc ha assolto ai propri obblighi ai sensi del regolamento REACH per tutte le entità giuridiche

Fare clic qui per scaricare  la Dichiarazione REACH del Gruppo Paroc (pdf, 133KB)

Regolamento RoHS (Direttiva 2002/95/CE)

La direttiva RoHS è entrata in vigore il 1° luglio 2006 e ogni Stato membro ha l'obbligo a darne attuazione mediante trasposizione in legge nazionale. La direttiva RoHS pone restrizioni all'utilizzo di sei materiali pericolosi nella fabbricazione di varie tipologie di apparecchiature elettriche ed elettroniche in quantità eccedenti i valori massimi di concentrazione:

  • Piombo
  • Mercurio 
  • Cadmio
  • Cromo esavalente
  • Bifenili polibromurati (PBB)
  • Etere di difenile polibromurato (PBDE)
La direttiva RoHS è strettamente correlata alla direttiva sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) 2002/96/CE, che stabilisce alcuni obiettivi volti a risolvere il problema delle enormi quantità di rifiuti elettronici tossici.

I prodotti in lana di roccia PAROC non contengono nessuna delle sostanze pericolose indicate nella direttiva RoHS.

Informazioni di contatto: Beatrice Rantanen, tel. +358 (0) 400 948 013 (in lingua inglese, svedese e finlandese).