Verifica e certificazione

Audit all'infrarosso

Le ispezioni all'infrarosso si stanno rapidamente affermando come prassi di norma in ambito di verifiche edilizie. Con gli strumenti adeguati e un'opportuna preparazione, gli ispettori edili possono praticamente eliminare le perdite di energia dovute a strutture inefficienti o inadeguate. Le ispezioni all'infrarosso consentono di ridurre l'impatto ambientale di un fabbricato, salvaguardando così l'ambiente e nel contempo riducendo i costi energetici, a tutto vantaggio della sicurezza, della produttività e dell'efficienza energetica.

L'audit energetico all'infrarosso è un'analisi dettagliata delle dispersioni di energia in un'intera struttura abitativa o commerciale. L'intero fabbricato viene esaminato con una tecnologia di immagini all'infrarosso per individuare con precisione le fughe d'aria, le discontinuità nell'isolamento o le zone scarsamente coibentate nei pavimenti, soffitti e muri. Gli addetti all'analisi stilano una relazione scritta dettagliata indicando le aree problematiche e le raccomandazioni relative alle azioni correttive da attuare punto per punto. Nella maggior parte dei casi, l'ispezione si traduce in una riduzione dei consumi energetici e della fattura per il riscaldamento e raffreddamento.

La termografia all'infrarosso si è affermata come uno strumento prezioso nell'esecuzione degli audit energetici per gli edifici residenziali e commerciali. La telecamera all'infrarosso consente di visualizzare il calore sotto forma di immagine visiva, agevolando l'individuazione dei punti in cui avviene lo spreco di energia. Queste immagini vengono incluse nella relazione sull'audit energetico, con un confronto affiancato di fotografie di una stanza standard e immagini termografiche, affinché il fruitore possa rendersi conto con esattezza del punto in cui si produce la perdita di energia.

La termografia all'infrarosso consente di rilevare diversi problemi energetici ampiamente ricorrenti. Un corretto isolamento termico negli edifici è un fattore di grande rilevanza per l'ottenimento del comfort termico degli occupanti. L'isolamento riduce le perdite o gli apporti di calore indesiderati e diminuisce pertanto il fabbisogno energetico degli impianti di riscaldamento e raffrescamento. L'immagine all'infrarosso riportata di seguito mostra l'assenza di isolamento nel soffitto, mentre l'immagine digitale a destra non rivela alcun problema.

Le perdite d'aria rappresentano un ulteriore problema di rilievo che le immagini all'infrarosso riescono a intercettare. Si verificano quando l'aria esterna penetra in un'abitazione in modo incontrollato attraverso fessure e aperture. Chiudendo ermeticamente tali fessure e aperture è possibile ridurre significativamente i costi per il riscaldamento e raffrescamento, migliorando la durata utile dell'edificio e creando un ambiente interno più salubre.

Misurazioni della tenuta d'aria

Per determinare se un edificio di nuova costruzione è correttamente a tenuta d'aria, eseguire una prova di pressurizzazione. Questa prova deve essere eseguita prima che gli strati di tenuta siano stati coperti e quando è ancora possibile intervenire per chiudere le eventuali perdite. Eseguire una prova di pressurizzazione mediante ventilatore per verificare la tenuta all'aria e le infiltrazioni d'aria in un edificio. Utilizzare un sistema Duct Blaster per individuare le eventuali perdite d'aria nelle condotte dell'impianto HVAC di un edificio..